4 Abitudini non salutari Ho sviluppato competizioni in Strongman

Ho spesso osservato all'ironia che inizialmente ho iniziato a esercitare come un modo per diventare sano e ora lo perseguo con una dedizione così ossessiva e implacabile che ha portato a diversi effetti collaterali malsani, quindi in questo momento sento che sarebbe adatto a esplorare ulteriormente esattamente che tipo di abitudini malsane che ho sviluppato. Si noti che questo non è in alcun modo un ammonimento che consiglia alle persone di evitare di gareggiare in uomini forti (o sport di forza, o sport in generale); competere è fantastico. Queste sono semplicemente le abitudini che ho sviluppato come qualcuno con una scarsa capacità di impegnarsi nella moderazione. Il tuo chilometraggio può variare.

1: non mi riposo quando sono ferito; Mi alleno intorno o attraverso di esso

Chiunque abbia seguito la mia scrittura per un certo periodo di tempo sa che nell'ottobre di 2015 ho sofferto una rottura dell'ACL (associata a frattura del menisco e frattura della rotula). Sanno anche che sono andato a camminare nell'acquario per 4 ore su quello stesso ginocchio il giorno dopo, e mi sono accovacciato una settimana dopo. 2 giorni dopo la ricostruzione del mio ACL, stavo facendo cali e flessioni con un ventilatore che mi soffiava nel garage in pieno inverno a temperature sotto zero, in modo da non spezzarmi il sudore e farmi infettare i punti. Ho usato la catena sospesa delle buone mattine per allenare i miei stacchi mentre il mio ginocchio stava guarendo, e ho escogitato ogni sorta di soluzioni creative per non perdere un solo giorno di allenamento durante il recupero dalla chirurgia. Oh sì, anche io, una volta ho impostato un deadlift PR 24 ore dopo essere stato rilasciato da un ospedale per grave disidratazione a causa di gastroenterite e mi sono alzato in panchina la mattina dopo essermi slogato la spalla quella notte rotolando sopra divertente nel mio sonno.

Queste storie probabilmente suonano hardcore, ma sono piuttosto miti nel mio sport. La maggior parte di noi è lunatica e semplicemente non ha una grande comprensione di quando fermarsi. Questo è abbastanza bello per competere, ma assolutamente in nessun modo, forma o forma in buona salute. Non troverai un medico che consigli l'allenamento a 2 giorni dopo l'intervento, e il consiglio del mio chirurgo riguardo alla competizione dopo l'intervento chirurgico è stato "non farlo". Il riposo è come guarisci dalle ferite; tutti lo sanno, ma non mi viene in mente come soluzione valida. Parte di questo è dovuto al punto #2, che è ...

bodybuilding-malsane abitudini-

2: Non ho una ragionevole comprensione dei miei limiti

Il mio infortunio al ginocchio è il risultato del tentativo di riprendere e tirare con rapidità un giogo 775lb 6 ". Avevo portato 29.5 fino a quel punto, e quando ho lasciato il giogo poco prima del traguardo, ho pensato di recuperare un po 'di tempo provando a fare una ripresa veloce. Per chiunque altro, sembra assolutamente folle, ma nella mia mente sembrava totalmente fattibile. Prima di questo punto, avevo le auto senza stecche, tiravo un semirimorchio trainando un camioncino con un'imbracatura, pressavo un idrante antincendio sulla mia testa, e svolgevo abbastanza assurde prodezze di forza che finii per comprare il mio hype e il mio pensiero Ero invincibile. Si è scoperto che avevo torto, e ho imparato quel vero digiuno con un forte pop seguito da un mucchio di scricchiolii e macinature seguite dal suono delle mie stesse urla. E, naturalmente, sono rientrato subito dopo un anno, sono tornato in gara e sono tornato subito a fare le stesse cose che mi hanno ferito in primo luogo.

La competizione è eccezionale perché ti costringe a uscire dalla tua zona di comfort e ti fa diventare sempre più forte. Tuttavia, essere costantemente fuori dalla tua zona di comfort alla fine ti rende abituato come norma, e presto dimentichi esattamente come stare entro i tuoi limiti e non spingersi sempre. Ho scoperto che la mia lotta o il mio istinto di volo sono stati risolti durante una corsa di zombi lo scorso ottobre, poiché mi sono ritrovato a correre direttamente dentro gli zombi piuttosto che allontanarsi da loro. Il mio cervello è troppo condizionato per cercare le sfide e superare e trova la facile presa di un concetto estraneo. È fantastico se vuoi essere un concorrente, ma assolutamente malsano in termini di istinto di sopravvivenza. I nostri antenati che andavano in punta di piedi con i grizzly finirono per morire prima che potessero trasmettere la loro stupida genetica alle generazioni future; la sopravvivenza del più adatto a volte impone di capire che la discrezione è la parte più fine del valore.

3: La mia relazione con il cibo può al massimo essere descritta come "bizzarra"

Non ho idea di cosa mangiano le persone normali, né quando lo mangiano. Mi alzo a 0445 per allenarmi e mangiare qualcosa di caro per l'energia. Non mi importa che sia cibo spazzatura o cibo "sano", a patto che mi dia un picco di energia. Io poi mangio un altro pasto dopo l'allenamento, con un sacco di carboidrati e proteine ​​(di solito cereali per la colazione mescolati con latte scremato e proteine ​​in polvere). Poi mangio un mucchio di yogurt greco con proteine ​​in polvere un'ora dopo. Quale di quei pasti doveva essere la colazione? Ora è 0945 e sono stato sveglio per 5 ore e voglio un po 'di carne, quindi mangerò una bistecca alla mia scrivania. Sì, sembra strano per loro, ma se mi fossi alzato a 0700 sarebbe mezzogiorno a questo punto e "pranzo" per il resto del mondo civilizzato. La bistecca è abbinata a verdure, come tutto il resto che mangio dopo quello yogurt greco perché mangio solo fonti di carboidrati intorno all'allenamento perché ho scoperto che questo mi permette di allenarmi duramente senza ingrassare troppo. pane? Cos'è questo, il mio compleanno? Mangia qualcosa perché ha un buon sapore? Che senso ha?

bad-eating-abitudini di fitness-bodybuilding-

Il cibo è tanto un'esperienza sociale quanto fisica. Le persone condividono i pasti tutto il tempo come un modo per costruire legami e rafforzare le alleanze. Quando mangi pasti strani a ore dispari, perdi questa esperienza e quando entri a far parte di qualcuno, trascorri la maggior parte del pasto spiegando le tue scelte dietetiche devianti. Inoltre, questo tipo di ossessione per i risultati basati sulla performance per la nutrizione può facilmente manifestarsi in un disturbo alimentare se lasciato deselezionato. Questo è l'esatto opposto della moderazione, e non del tutto il modo di una relazione sana con il cibo. Bisogna trovare un equilibrio tra nutrimento, divertimento e socievolezza quando si tratta di mangiare, ma nella mia ricerca di essere un concorrente migliore, sacrifico l'ultimo 2 per sostenere il primo.

4: L'immagine idealizzata che tengo per me è del tutto irrealistica

bodybuilding-errori-to-evitare

Faccio concorrenza come un uomo forte amatoriale. Non sono particolarmente bravo, ma per me va bene. I professionisti del mio sport sono su un altro livello, al punto che molti di loro non assomigliano più agli umani. Gli uomini che camminano intorno a 6'9 e 400 + lbs sembrano una razza di persone completamente diversa, eppure la vedo come un obiettivo piuttosto che un abominio. Conosco persone che guardano con disgusto queste persone, mentre per me li tengo in soggezione. A sua volta, mi sforzo duramente nel mio allenamento per cercare di raggiungere un obiettivo che è letteralmente impossibile da ottenere per me. Oltre ad essere semplicemente troppo breve, come un atleta naturale, semplicemente non sarò mai in grado di accumulare tanto le dimensioni di quelle che sono assistite.

Questo inseguimento verso l'impossibile può servire da forte motivatore, ma per altri può avere un effetto incredibilmente malsano di costringere le persone a prendere decisioni irragionevoli. Ho dovuto riconoscere questo in me stesso all'inizio della mia carriera di sollevamento. Quando ero 21, ho deciso che volevo diventare il più grande e forte possibile e mi sono fatto rapidamente carico di un extra 30lbs in peso corporeo. Sono rimasto così per circa 3 anni prima di decidere di staccare finalmente il grasso e vedere quanto grande ero diventato ... e ho finito per perdere lo stesso 30lbs. Ho dovuto fare i conti con il fatto che non sarei diventato enorme nel giro di qualche mese di abbuffate, o davvero per niente. Potrei sicuramente diventare grande per la mia altezza, e grande per un atleta naturale, ma "enorme" non era nelle carte.

Circa l'autore

Jared Miller

Jared Miller è un fortino dilettante leggero ed ex powerlifter. Ha gareggiato negli sport di forza sin da 2011, e prima di allora si è allenato nelle arti marziali miste. Jared è anche un avido lettore di filosofia esistenzialista e cerca di applicare un approccio filosofico alla sua analisi della formazione.