Come 40% del cibo americano finisce nel cestino

John Oliver, la scorsa settimana, Tonight ha recentemente fatto un salto nel settore alimentare dopo aver rivelato quanto sia davvero dispendiosa l'America. Gli americani buttano via abbastanza cibo per riempire gli stadi di calcio 730 ogni anno. Questo è equivalente a circa 1 / 3 del nostro cibo! I numeri sono aumentati del 50% da quelli di 1970. Ciò che rende questo più triste è che in 2013, quasi 50 milioni di americani vivevano in famiglie insicure del cibo, il che significa che ad un certo punto dell'anno hanno faticato a mettere il cibo sul tavolo. Quindi cosa succede esattamente al nostro cibo e quali sono le potenziali conseguenze?

how-to-prevenire-food-rifiuti

Rifiuti alimentari contribuendo al riscaldamento globale

Oliver afferma che è sciocco per gli agricoltori pompare acqua nel cibo quando questo cibo diventa decorazione per le discariche, specialmente quando la California sta vivendo un'estrema siccità. Ciò che è più spaventoso è che le verdure alimentari scartate e si decompongono senza aria aperta produrranno metano. Il metano è un gas a effetto serra che è 20x più potente di CO2 nell'intrappolare il calore. Scaricando cibo fresco nel terreno stiamo contribuendo al riscaldamento globale in grande stile.

Il meglio alla fine? Non quando arriva al cibo

cibo-rifiuti-john-Oliver-organici

I negozi devono sovrascrivere regolarmente i loro scaffali perché se non lo fanno, i clienti non compreranno i prodotti. Il proprietario di una compagnia di alimenti biologici, dice allo show che se non immagazzina i suoi scaffali con abbastanza prodotti, nessuno prenderà l'ultimo vegetariano. Ma se scorte la scatola con più verdure, la maggior parte di loro venderà. Perché? Ha a che fare con la psicologia delle persone e la loro assunzione che ciò che è rimasto deve essere cattivo o, quanto meno peggio, di quelli precedenti. Questo porta ad eccessi di spesa e tremendo spreco. Un segmento nel video mostra un operatore di rifiuti di scarico che mostra una montagna di verdure organiche perfettamente commestibili che siedono nel cassonetto. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che questi erano invenduti o forse a un altro scenario più probabile.

Fooled by Expiration Dates

Un altro problema importante sono le etichette di data di cibo. Un 91% segnalato dei consumatori ha buttato fuori alimenti che avevano superato la data di "vendita entro" a causa di problemi di sicurezza. Tuttavia, poiché il video spiega che la data è priva di significato, in genere è solo la migliore ipotesi del produttore quando un prodotto sarà probabilmente il più fresco. Spesso, la stessa azienda avrà tre diversi tipi di etichette per lo stesso prodotto esatto. Includono "sell by", "best by" e "use by". Mentre alcune aziende possono provare ad aggiungere queste come una guida per aiutare effettivamente i loro clienti a dare loro un'idea di quanto tempo un prodotto è incontaminato, molti possono usarlo come tattica di vendita. I prodotti con prodotti "scaduti" sono costretti a liquidare i prodotti a prezzi molto bassi o scartarli del tutto. Ciò che è ancora più interessante è che le aziende non hanno nemmeno bisogno di mettere etichette di scadenza sulla confezione (tranne che sugli alimenti per l'infanzia). Dipende dalla discrezione dei produttori scegliere queste date, quindi ha senso che facciano le date il più serrate possibile. Le aziende non ritengono importante etichettare gli OGM, ma scoprono che dedicare del tempo a confondere o ingannare i consumatori è un aspetto piuttosto importante di un'azienda.

Nessuna pesca lasciata alle spalle

Ma il cibo viene sprecato prima che arrivi ai nostri piatti o addirittura al negozio. Se certi cibi non soddisfano i criteri severi e hanno anche il minimo di imperfezioni, la maggior parte delle volte non valgono nemmeno la pena che l'agricoltore provi a venderlo e rimangono indietro. Gli standard di classificazione USDA impediscono che una grande quantità di cibo raggiunga anche le isole di produzione. Una pesca perfettamente fine ma disinformata non sarebbe mai arrivata alle isole, e anche se così fosse, nessuno sarebbe in grado di raccoglierlo.

10 Cose che puoi fare per prevenire sprechi alimentari

Pochi semplici passaggi sono ciò che ci separa davvero dallo spreco di quasi metà del nostro cibo e dal spreco di poco o nulla.

1. Non vivere per date di scadenza

Mentre dovresti sempre ispezionare il cibo prima di mangiarlo, non lasciare che la tua vita sia governata dalle date di scadenza. Usali come guida per sapere quando essere più cauti. Alcuni prodotti vanno ben oltre le loro date di scadenza, quindi non buttare soldi nella spazzatura. Spesso è persino possibile chiedere a un manager uno sconto su questi articoli, poiché molto probabilmente finiranno nel cestino. Perfetta possibilità di risparmiare evitando i rifiuti.

2. Essere Resourceful

Se un po 'del tuo cibo sta andando male presto, sii intraprendente. Trova di proposito una ricetta che include quel cibo o semplicemente guarnisci e migliora quello esistente. Inoltre, usa semplici trucchi per evitare di lasciare il cibo alle spalle. Non riesci a ottenere il resto del ketchup? Aggiungi qualche goccia d'acqua, spostala e la miscela dovrebbe uscire facilmente. Puoi usare semplici hack come questo per limitare il tuo impatto sull'ambiente.

3. Ri-Crescere dagli scarti

ricrescere-verdure-da-scarti

Sapevi che molte delle verdure e dei frutti che acquisti possono essere ri-coltivati? Usando gli avanzi puoi piantare molti alimenti per creare la tua scorta illimitata e essenzialmente far crescere i soldi. Questo elimina gli sprechi e mentre potrebbe richiedere del tempo, ti farà risparmiare anche i soldi.

4. donare

Se sei un business o anche un singolo individuo e hai un eccesso di cibo che andrà a male presto, prendi in considerazione la donazione. Come menzionato da John Oliver, sei essenzialmente protetto dal Bill Emerson Good Samaritan Act, che afferma che non puoi essere citato in giudizio se succede qualcosa dopo aver donato il cibo. Meglio ancora, considera l'idea di ospitare un evento per la tua famiglia o per i bisognosi. Darà visibilità alla tua attività o, per lo meno, ti farà sentire bene, nutrire gli altri e prevenire gli sprechi.

5. Compost e Recycle

food-rifiuti-organici compost-limite

Quindi non sei stato in grado di salvare quel prodotto dall'andare male. Beh, non è ancora finita. Il compostaggio di questi rifiuti può fornire al tuo giardino un terreno ricco di sostanze nutritive, riducendo allo stesso tempo i rifiuti che si depositano nei terreni. Tutto ciò di cui hai bisogno è a composter e alcuni rifiuti di compost-friendly. Inoltre, assicurati di riciclare qualsiasi materiale di imballaggio appropriato che spesso viene fornito con la tua spesa.

6. Acquista in modo intelligente (non sovraccaricare i prodotti freschi, scorte in scadenza)

Quando si tratta di produrre, fai acquisti intelligenti. Non esagerare la tua casa con oggetti che scadranno rapidamente. Se vuoi assicurarti che la tua casa abbia sempre del cibo per ogni evenienza, conservala con gli articoli con scadenze più lunghe, come cibi in scatola (o il tuo cibo).

7. Sii un pioniere

Quando vedi qualcosa lasciato sullo scaffale, non assumere automaticamente che sia cattivo. Dagli un'ispezione prima. Sii un pioniere e prendi la pesca che nessun altro lo farà. Scoprirai che anche i cibi dall'aspetto imperfetto possono essere perfettamente deliziosi. Ad esempio, sapevi che le banane possono essere verdi, rosse, viola e marroni? Mentre il ritocco digitale ci ha indotti a seguire standard impossibili, i regolatori alimentari hanno fatto lo stesso con il nostro cibo. Ma se c'è domanda per l'imperfetto, sicuramente seguirà l'offerta.

Puoi vedere l'intero episodio relativo ai rifiuti alimentari di seguito:

Leggi anche:Riciclaggio di 101: Dove gettare via / Riciclare l'elettronica

Circa l'autore

Organici

Deliziosa fonte di notizie di tendenza, ricette salutari, video e offerte su prodotti biologici.