Rotazione delle colture

rotazione delle colture semplice

Rotazione delle colture

Rotazione delle colture è una tecnica che varia regolarmente il tipo di coltura coltivata in una determinata area al fine di aumentare la salute del suolo. Aiuta anche a controllare le erbe infestanti, gli insetti e le malattie.

Alcuni raccolti consumano i nitrati nel terreno e altri, come fagioli e piselli, li ripristinano. Modificando ogni anno le coltivazioni in un campo, i cicli naturali possono essere utilizzati per migliorare la crescita e togliere la necessità di fertilizzanti artificiali e promotori di crescita a base chimica. La rotazione delle colture migliora l'ambiente restituendo la maggior parte dei rifiuti organici al suolo, aumentando i livelli di humus e permettendo ai cicli della natura di funzionare.

Mentre la rotazione delle colture può sembrare obsoleta, è una soluzione molto migliore rispetto alle sostanze chimiche. A differenza della rotazione delle colture, le sostanze chimiche forniscono solo le colture con tre elementi di base, senza fornire loro tutti i nutrienti necessari.

Gli ecologisti pensano che questi metodi dovrebbero essere ampiamente utilizzati e molte persone stanno già cambiando perché sanno che gli alimenti "biologici" sono stati prodotti senza danneggiare l'ambiente.

Vantaggi della rotazione delle colture

  • La rotazione delle colture migliora e mantiene la fertilità del suolo
  • La rotazione delle colture assicura che una quantità sufficiente di nutrienti sia accessibile alle colture
  • La rotazione delle colture aiuta a controllare le erbe infestanti, le malattie e i parassiti
  • La rotazione delle colture aiuta il suolo a mantenere la sua struttura e i livelli di materia organica

Utilizzando queste tecniche, gli agricoltori biologici non solo migliorano la qualità delle loro colture, ma aiutano anche a ridurre l'inquinamento nel nostro ambiente e i gas serra.

Circa l'autore

Organici

Deliziosa fonte di notizie di tendenza, ricette salutari, video e offerte su prodotti biologici.