Appena superato: i supermercati in Francia devono donare il cibo invenduto alle associazioni di beneficenza

I francesi stanno compiendo un enorme passo avanti verso una drastica riduzione degli sprechi alimentari e della povertà. Con la nuova legge appena approvata, ai supermercati francesi sarà vietato gettare via o intenzionalmente rovinare il cibo e sarà invece costretto a donarlo in beneficenza.

In una mossa inaudita e insondabile per la maggioranza dei legislatori di tutto il mondo, l'assemblea nazionale francese ha appena votato all'unanimità per approvare una legge che cerchi di combattere la questione globale dello spreco alimentare e della povertà. Sembra esserci un enorme divario tra lo spreco di cibo e coloro che stanno lottando per trovare un boccone da mangiare. Dopo un improbabile consenso tra i partiti, il deputato di centro-destra Yves Jego ha commentato la nuova legge dicendo: "C'è un'assoluta urgenza - le organizzazioni di beneficenza sono disperate per il cibo. La parte più commovente di questa legge è che ci apre agli altri che stanno soffrendo ".

Tonnellate e tonnellate di cibo vengono scaricate mentre arrivano nuovi lotti freschi e alcuni supermercati addirittura intenzionalmente rovinano alimenti perfettamente commestibili per evitare la foraggiatura nei loro cassonetti. La nuova legge vieta intenzionalmente di rovinare il cibo e costringe tutti i supermercati con un ingombro di almeno 4,305 sq ft (400 mq) a firmare contratti con enti di beneficenza per donare il cibo avanzato o affrontarne le conseguenze. Per coloro che scelgono di non obbedire alla legge, può costare fino a $ 75,000 o due anni di carcere.

Un carrello con prodotti alimentari viene visualizzato a novembre 28, 2014 di fronte al municipio di Parigi durante il lancio della collezione 30th per le banche alimentari. Come ogni anno, i volontari 125,000 riconoscibili dai loro giubbotti arancioni, raccolgono merci nei supermercati 9,000 in tutta la Francia. AFP PHOTO / ELIOT BLONDET (Il credito fotografico dovrebbe leggere ELIOT BLONDET / AFP / Getty Images)

Cominciò come una campagna locale, iniziata dal consigliere Arash Derambarsh, che sosteneva che "10 milioni di francesi non soffrirebbero la fame"La petizione di base ha guadagnato rapidamente centinaia di migliaia di firme e ha portato a una legge senza precedenti nel settore alimentare in Francia. Derambarsh, che guida l'iniziativa per la Francia, ora sta guardando di attuare lo stesso attraverso l'Unione Europea.

Una legge simile è passata a questi ultimi anni, il che richiede che i ristoranti francesi offrano a tutti i suoi clienti borse da portar via (a pecorina) se vogliono portare a casa i loro avanzi.

Si stima che negli Stati Uniti circa 40% di cibo è sprecato.

Circa l'autore

Organici

Deliziosa fonte di notizie di tendenza, ricette salutari, video e offerte su prodotti biologici.