The Time GMOs Quasi finito il mondo

Sebbene gli OGM stiano facendo molti titoli solo di recente, esistono da decenni. In 1983 è stata prodotta la prima pianta geneticamente modificata. In 1994, la FDA ha approvato il pomodoro transgenico Flavr Savr per la commercializzazione negli Stati Uniti. Mentre alcuni scienziati e aziende come la Monsanto sostengono che i cibi OGM potrebbero aiutare a porre fine alla fame nel mondo, in 1990 hanno quasi finito il mondo.

Klebsiella Planticola - The Genetic Monster

OGM-quasi-ended-mondoIn 90 è stata creata una società di biotecnologie in Europa che voleva testare sul terreno i batteri del suolo GE, Klebsiella Planticola. Sembrava creato per necessità, poiché il metodo convenzionale per smaltire le piante morte era bruciarle che non solo inquina l'ambiente, ma danneggia i polmoni degli agricoltori. Le piante decomponenti si trasformerebbero in fanghi inutili una volta morti, ma cosa succederebbe se i coltivatori potessero trasformarlo in un alcol o in un fertilizzante molto efficiente?

Questo è esattamente K. Planticola è stato progettato per fare. Trasformerebbe gli scarti vegetali in precedenza inutili in alcol che potrebbero essere poi distillati in combustibile, bruciati come olio da cucina o altrimenti utilizzati saggiamente. Tuttavia, questo sogno da Eden divenne orrore quando gli scienziati decisero di fare un ulteriore passo avanti.

Che cosa è andato storto

planticola-ogm

Gli scienziati si sono resi conto che avrebbero potuto rendere il processo ancora più efficiente. Dopo che i residui vegetali sono stati trasformati in alcol dai batteri della K. Planticola, i fanghi avanzati sono piuttosto ricchi di azoto e sostanze nutritive utili simili, che possono essere quindi utilizzate nel fertilizzante. Si sono resi conto che potevano diffondere questo fango sui campi, concimarli nel processo e liberarsi di tutti gli sprechi del tutto. È qui che questo mostro genetico ha quasi finito il mondo come lo conosciamo.

Annunci

Gli scienziati hanno "accuratamente" testato i batteri. Tuttavia, al momento l'unica agenzia che supervisionava il processo era EPA, la cui politica era quella di testare tutti i nuovi batteri su suolo sterile. Lo scopo del suolo sterile è quello di eliminare tutti gli elementi normali e inaspettati dall'ambiente, producendo così un ambiente puro in cui potrebbero vedere precisamente gli effetti dei soli batteri che stavano testando.

Apparentemente avevano dimenticato che il loro piano era quello di ricondurre questo fango nei terreni della fattoria. Nella sporcizia, che è un posto intrinsecamente sporco con elementi normali e inaspettati. Quello che non hanno scoperto attraverso i loro test sterili è stato che K. Planticola non avrebbe aspettato fino alla morte delle piante per iniziare a lavorare. Ucciderebbe qualsiasi pianta vivente che tocca con l'eccesso di alcol. Se rilasciati, i batteri si sarebbero diffusi in pochi mesi in tutto il mondo, avvelenando e uccidendo ogni specie di pianta esistente e mandandoci in una carestia di massa.

Quasi ce l'ho fatta

ogm-history

Quanto vicino era? Mentre alcuni scenari su come il mondo avrebbe potuto finire sono in realtà piuttosto inverosimili, questo non era uno di questi. Questo nuovo miracolo OGM aveva tutte le approvazioni necessarie per essere commercializzato e lo sarebbe stato. Tuttavia, un gruppo di scienziati indipendenti guidati dalla dottoressa Elaine Ingham rimase scettico e fortunatamente così. Hanno scoperto dopo alcuni test che cosa i batteri sono effettivamente in grado di fare e dopo aver esposto i risultati i batteri modificati geneticamente non sono mai stati commercializzati. Se non fosse per i loro sforzi, non c'è dubbio che questo avrebbe posto fine al mondo.

Una lezione preziosa per gli OGM e il nostro futuro

OGM-effetti collaterali

Con la mancanza attuale di test di sicurezza pre-mercato, Ingham fa un commento notoriamente spaventoso e dice che i futuri mostri biologici come K. Planticola sono quasi garantiti per essere rilasciati nell'ambiente. Con miliardi di dollari in gioco per aziende come la Monsanto, semplicemente non possono permettersi che i loro prodotti vengano gettati nella spazzatura e talvolta vengono spinti nel mercato e nel nostro ambiente, indipendentemente dal fatto che comportino enormi rischi o manchino di studi a lungo termine. Sarebbe ingenuo pensare che ogni prodotto GE rilasciato nelle industrie biotech o alimentare sia effettivamente 100% sicuro e testato per ogni possibile scenario.

Proprio come gli scienziati di K. Planticola, gli ingegneri e gli scienziati moderni potrebbero effettivamente voler migliorare il nostro mondo, ma questa storia dell'orrore dovrebbe servire da promemoria per fare attenzione. La terra che abbiamo oggi si è evoluta in miliardi di anni naturalmente e qualcosa che è stato sviluppato in un laboratorio dagli umani non può mai competere con la natura e può infatti distruggerlo molto rapidamente. La prossima volta che giudichi gli scettici sugli OGM, ricorda K. Planticola e il tempo in cui gli OGM hanno quasi finito il mondo.

Fonti: [1] [2] [3]

Circa l'autore

Organici

Deliziosa fonte di notizie di tendenza, ricette salutari, video e offerte su prodotti biologici.